Le Maldive, quale isola scegliere

Quando pensiamo ad una destinazione paradisiaca, la nostra mente viaggia spesso alle Maldive e il motivo è molto semplice. La sua posizione geografica, la privacy, la tranquillità, le spiagge coralline e le acque cristalline, la rendono la meta perfetta per sconnettersi dal mondo e vivere qualche giorno di puro relax fisico e mentale.

Alle Maldive ci si sente coccolati, sereni e davvero fortunati. Non si ha mai la sensazione di essere in un luogo massificato, anche quando l’hotel è al massimo della sua occupazione. Il caos in cui ci si imbatte all’arrivo all’aeroporto di Malé, all’improvviso si disperde e resta solo il rumore del mare che si infrange sulla barriera corallina.

Le mille isole delle Maldive

Le Maldive si compongono di 1192 isole, distribuite in 26 atolli. Delle 1192 isole, solo 200 sono abitate, poco più di un centinaio ospitano strutture ricettive e un numero ancora più ridotto di isole è utilizzato per la produzione industriale ed agricola.

Le Maldive

Le isole resort sono quelle più frequentate dai turisti, perché dotate di tutti i confort e servizi. Tuttavia, anche alcune isole locali, così chiamate perché abitate dai maldiviani, sono aperte all’ospitalità e posseggono piccole strutture alberghiere a basso costo, ristoranti, bar e negozi.

Quale isola delle Maldive scegliere per le vacanze

Scegliere l’isola giusta per la propria vacanza alle Maldive dipende da diversi fattori:

  • dal tipo di vacanza che si ha in mente di fare e con chi
  • dall’interesse per uno sport acquatico particolare
  • dal budget a disposizione

Molte persone pensano che le Maldive siano una destinazione da sogno adatta solo alle coppie in luna di miele o ai ricchi in cerca di privacy, ma non è così. A questo angolo di paradiso possono accedervi tutti.

La grandezza dell’isola o i servizi offerti dal resort sono importanti per stabilire qual è quella che più si adatta alle proprie esigenze.

La scelta dell’isola giusta è di fondamentale importanza, ad esempio, per gli amanti d’immersione subacquea, surf e pesca. Non tutte gli atolli maldiviani sono uguali e sebbene quasi ovunque è possibile fare snorkeling, windsurf, kitesurf, sci nautico e altre attività divertenti ed adrenaliniche, solo presso alcuni atolli si può trovare una fauna marina più ricca e l’onda perfetta da cavalcare.

L’offerta ricettiva delle Maldive, infine, è piuttosto varia, per cui sfatiamo pure il mito secondo cui queste isole siano un prodotto turistico esclusivamente caro. Il segreto è cercare l’alloggio perfetto per le proprie tasche, perché alle Maldive esistono hotel economici, resort di gamma medio-alta e resort di lusso ed extra lusso.

Le migliori isole locali

Prima di elencare quali sono le migliori isole locali dove alloggiare, è bene chiarire alcuni punti chiave.

Le Maldive sono un paese di origine musulmana, per cui non è permesso prendere il sole o bagnarsi in bikini. Alcune delle isole locali dispongono delle bikini beach, delle spiagge per turisti non musulmani. La bikini beach è un requisitito imprescindibile nella scelta dell’isola dove soggiornare, a meno che non vogliate fare il bagno vestiti. Anche il consumo di alcol è vietato, per cui, toglietevi dalla mente quell’immagine di voi stesi al sole con un cocktail in mano!

Questa regola non vale nelle isole resort, dove è permesso sia indossare il bikini che bere alcol.

Ci sono isole locali poco abitate e con un numero davvero ridotto di hotel e servizi, come il bancomat o internet, che alloggiarvi potrebbe trasformarsi in un disagio. Ciò nonostante, abbandonare per un paio di giorni tutti i confort che siamo abituati ad avere, potrebbero rende il viaggio un’esperienza decisamente unica da vivere.

Infine, tra i vantaggi di alloggiare in un’isola locale, ci sono sicuramente l’economicità e il contatto con la realtà locale. Per chi non ha un grande budget a disposizione e non vuole rinunciare a vivere questo sogno, le isole locali sono la miglior alternativa possibile. Inoltre, soggiornare su un’isola locale permette di conoscere da vicino i maldiviani, la loro cultura e le loro abitudini.

Le isole locali più belle delle Maldive sono:

  • Maafushi
  • Dhiffushi
  • Thulusdhoo
  • Rasdhoo
  • Ukulhas
  • Gulhi

Per raggiungerle, è possibile prendere un traghetto, oppure, una speed boat dal porto di Malé.

Le migliori isole resort

A differenza delle isole locali, le isole resort sono isole caratterizzate dalla presenza di un unico ed esclusivo hotel. Parlare, dunque, della miglior isola resort è complicato. In questo caso, si tratta di cercare il miglior resort dove alloggiare.

Alle Maldive ci sono oltre 150 resort e il modo migliore per scegliere il resort dei sogni è analizzare, innanzitutto, i tre fattori citati sopra: il tipo di vacanza, l’interesse per uno sport acquatico specifico e il budget a disposizione.

Inoltre, aggiungerei l’interesse per il tipo di trattamento gastronomico, poiché non tutti gli hotel alle Maldive hanno, ad esempio, la formula All Inclusive, di conseguenza anche il numero di ristoranti disponibili.

Anche il tipo di camere è molto importante. Tutti sognano di alloggiare in una over water villa (una camera sull’acqua), ed esistono resort che non dispongono di questo genere di camera.

Lagoon Villas, Cocoon Maldives

Quando ho organizzato il mio viaggio alle Maldive, ho preso in considerazione anche il tipo di spiaggia e vegetazione. Sembra una sciocchezza, ma in realtà non lo è. Ci sono isole che non hanno quasi vegetazione ed altre che hanno delle spiagge quasi inesistenti. Quello che cercavo io in un’isola maldiviana è quello che vedete proprio in questa foto in basso. Una vera e propria postcard.

Maldive, atollo Lhaviyani

Dove si trovano i resort e come raggiungerli

La maggior parte dei resort si distribuiscono tra i seguenti atolli:

  • Atollo Malé nord
  • Atollo Malé sud
  • Atollo di Baa
  • Atollo di Ari
  • Atollo Lhaviyani, uno dei più spettacolari.

In base alla distanza dalla capitale, Malé, è possibile raggiungere il resort in barca veloce (speed boat) o in idrovolante e voli domestici. Tutti gli hotel offrono il servizio transfer, per cui, se siete viaggiatori fai-da-te basterà richiedere questo servizio all’Hotel. In caso contrario, l’agenzia di viaggi si occuperà di prenotare per voi anche il trasferimento e combinare perfettamente gli orari dei voli con gli orari dei transfer.

I migliori resort delle Maldive

Sfortunatamente, non ho ancora fatto un famtrip alle Maldive (un viaggio di lavoro per conoscere le strutture alberghiere del posto), per cui, non conosco di persona tutti i resort. Ciò nonostante, grazie al mio lavoro, nel corso degli anni ho avuto modo di conoscere molte strutture attraverso l’esperienza diretta dei miei clienti e alla continua formazione a cui siamo sottoposti noi agenti di viaggio.

Anantara Hotels – Resorts & Spas

Tra le catene alberghiere che preferisco c’è l’Anantara Hotels – Resorts & Spas. Ammetto di non aver iniziato proprio dalla catena più economica, però i resort sono davvero bellissimi e in alcuni paesi asiatici sono decisamente più abbordabili.

Alle Maldive, ci sono cinque resort firmati Anantara e i più belli sono senza dubbio l’Anantara Dhigu, che con le sue 110 camere rappresenta il miglior resort Anantara per famiglie, l’Anantara Veli, che con i suoi 30 bungalow sull’acqua si posiziona tra i migliori resort per Luna di Miele, e l’Anantara Kihavah, di cui bisogna fare una menzione a parte.

L’Anantara Kihavah si trova nell’atollo di Baa, su una delle isole che compongono la Riserva della Biosfera dell’UNESCO. Il resort ha 80 camere, distribuite sulla spiaggia e sull’acqua, un ristorante sottomarino dove ammirare la barriera corallina incontaminata e un bar con un piccolo osservatorio.

Atmosphere Hotels & Resorts

Un gruppo alberghiero piuttosto giovane e con un’ampia offerta di strutture per tutte le tasche è l’Atmosphere Hotels & Resorts. Il gruppo possiede 8 resort, di cui due di cinque stelle lusso, quattro hotel cinque stelle e due hotel quattro stelle.

Tutti i resort della compagnia offrono il trattamento all inclusive, che va oltre l’aspetto gastronomico. La formula “tutto incluso” della catena Atmosphere, infatti, prevede anche i trasferimenti, le escursioni, i trattamenti spa e gli sport non motorizzati, perché gli ospiti una volta sull’isola non devono preoccuparsi più di nulla.

Tra i resort più apprezzati del gruppo ci sono l’Oblu Select Sangeli, adatto sia a famiglie che coppie alla ricerca di un ambiente fresco e divertente, e il suo vicino Oblu Nature Helengeli. La bellezza della barriera corallina dell’Oblu Nature Helengeli gli conferisce un valore aggiunto. Il resort è dei più frequentati dagli amanti dello snorkeling e delle immersioni.

Infine, l’Atmosphere Kanifushi che con i suoi 2 km di spiaggia corallina e rigogliosa vegetazione restituisce l’immagine perfetta del resort maldiviano per eccellenza.

Cocoon Maldives

L’offerta ricettiva delle Maldive è davvero incredibile e quanti più resort si scoprono man mano si va avanti con la ricerca di quello giusto dove alloggiare, più diventa difficile scegliere. Io sogno ancora di poter alloggiare al Six Senses Laamu o al Baros Maldive, considerato l’hotel più romantico del mondo!

Tutto sommato, non rimpiango di aver scelto il Cocoon Maldives come hotel per la mia bellissima Luna di Miele. Il resort, in quanto a qualità – prezzo, è davvero incredibile.

Cocoon Maldives

Il Cocoon Maldives si trova nell’atollo Lhaviyani, a nord di Malé, ed offre come gli altri hotel già citati, la formula all inclusive. Sebbene ci sia una certa influenza italiana, l’ambiente al Cocoon è 100% maldiviano. Dallo staff alla gastronomia.

La barriera corallina circonda parte dell’isola, e nei momenti di bassa marea è possibile raggiungerla a piedi. Durante il giorno e di notte, è possibile vedere anche piccoli squali bianchi e mante, anche se i granchi restano gli animali più simpatici da vedere sull’isola. Si spostano da una parte all’altra con le loro conchiglie di varie forme e colori, per poi sparire sotto la sabbia, adorabili!

granchietto maldive

Il Cocoon ha un resort “fratello” che si chiama You & Me Cocoon Maldives, dedicato solo agli adulti. Si trova nell’atollo di Raa e possiede il ristorante sottomarino H2O, dello chef stellato Andrea Berton.

Per concludere, citerei altri tre resort dall’ottima relazione qualità – prezzo: il Centara Ras Fushi, il Kuramathi Maldives, il Velassaru Maldives e i resort della catena Sun Siyam.

Voi siete mai stati alle Maldive? In quale resort alloggereste?

2 Risposte a “Le Maldive, quale isola scegliere”

  1. Io sono già stata anni fa in un resort Francorosso nell’atollo di Ari ma mi piacerebbe ritornarci ed andare, questa volta, su un isola abitata dai maldiviani. Un’esperienza certamente molto diversa da quella fatta nel resort ma che ti da la possibilità di entrare in contatto con la popolazione locale e vivere le usanze locali, oltre ovviamente a godere del meraviglioso mare delle Maldive.

  2. Sono stato alle maldive 15 anni fa per lavoro, 3 mesi e mezzo al kanuhura resort al lhaviyani atoll. Nonostante la noia mortale – avevo delle restrizioni come dipendente – le maldive restano bellissime ed il mare è super

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.